Katherine Chambers - Venus Blue

Description:

Name Katherine Chambers – Venus Blue
Age 54 (06/10/2741, Gaea)
Height/Weight 1,75cm/69kg
Affiliation Martyr’s Coven

BODY 12
MIND 15
SOUL 16

HEALTH 280
ENERGY 155
SHOCK 56

ATTACK COMBAT VALUE 24
DEFENSE COMBAT VALUE 24
MAXIMUM DAMAGE 254/190/127/63

SKILL GROUPS Adventuring +3, Science +2, Diplomatic +2, Philosophy +2, Technical +1

CHARACTERISTIC ATTRIBUTES

Attack Combat Mastery 10
Combat Technique (Accuracy, Blind Shooting, Steady Hand, Block Ranged Attacks, Deflection, Reflection, Judge Opponent x2)
Defense Combat Mastery 12
Divine Relationship 2
Energy Bonus 2
Extra Attacks 1
Extra Defenses 2
Features: Appearance 3
Organizational Ties (Hidden Covens) 10
Tough 7
Wealth 10 (10 billion credits)

POWERS

Adaptation 6 (Cold, Vacuum/Pressure, Radiation, Dimensional Travel, Heat, Noxious Gases)
Special Defenses 12 (Air x2, Hunger x2, Sleep x2, Diseases x2, Poison x2, Own Attributes x2, Aging x2)
Alternate Form 13 (Full-powered, blue light form, 130CP; Burns Energy: 1EP/round, Detectable 2BP)

  • Enhanced Stat [Mind] 3
  • Enhanced Stat [Soul] 4
  • Mass Decrease 10 (can pass through Energy)
  • Hyperflight 3
  • Flight 6 (5000km/h; Burns Energy: 1EP/round)
  • Armor 6 (AR: 60)
  • Regeneration 3 (10HP/round; 5EP/round)
  • Massive Damage 3 (+30, Special Attack only)
  • Special Attack: Cosmic Barrage 13 (DMG: 200; Hand-held, Short Range, Backblast x1, Auto-Fire, AoE, Penetrate: Armor/Force Field)]

DEFECTS Marked (energy form), 1BP; Red Tape, 2BP; Skeleton in the Closet, 3BP; Ism: Bi, 1BP; Nemesis (terrorist networks), 2BP; Significant Other: Valiant Sun (brother), 2BP; Significant Other: Janika Kingston, 2BP

Bio:

Katherine, come suo fratello Aaron, nasce nell’Unione Terrestre. Fra i due c’è sempre stato un buon rapporto, contraddistinto da una rivalità all’inizio giocosa, poi più seria quando lei decise di entrare nella Marina dell’Unione solo per vedere dove sarebbe arrivata rispetto al fratello maggiore. Scelse però di diventare un pilota e divenne capitano di vascello entro i ventisei anni; tuttavia, la sua carriera militare terminò nel momento stesso in cui si rivelarono i suoi poteri latenti: per un’avaria, l’astronave sotto il suo comando stava per schiantarsi. Katherine riuscì a trarre in salvo buona parte dell’equipaggio prima dell’impatto. A dispetto delle decorazioni così ottenute, Katherine preferì arruolarsi nei Prime Knights: aveva la facoltà di combattere minacce su scala maggiore e non se la sarebbe fatta sfuggire. Due anni dopo avrebbe aiutato Aaron a gestire i suoi poteri facendolo entrare fra le fila dei Prime Knights.
Katherine divenne uno dei primi capi, nonché il più carismatico fra coloro che si erano avvicendati fino a quel momento. I Prime Knights cominciarono ad ottenere vittorie significative contro i Rinnegati ma nessuno avrebbe immaginato il Primo Contatto con la Stellar League. Katherine provò ad instaurare un dialogo, invece si ritrovò a dirigere la difesa contro un assedio in piena regola. Poco prima d’ottenere un’udienza con la Stellar League, Katherine fu uccisa, forse da un gruppo di Rinnegati. Suo fratello avrebbe terminato la sua opera sancendo l’accordo fra UGN e Stellar League
Katherine Chambers era ufficialmente morta immolandosi per la pace stellare. Venus Blue divenne il termine di paragone per ogni Prime Knight dopo di lei. La leggenda della prima martire era nata.

Katherine Chambers, però, non morì mai in battaglia. Approfittando di un suo momento di debolezza (che comunque le sarebbe stato fatale), un network segreto chiamato COVEN la trasse in salvo inscenando la sua morte. La UGN avrebbe mantenuto viva la mascherata per convienienza in vista dell’accordo con la Stellar League; nessuno di loro sa se Katherine Chambers sia ancora viva, e l’argomento è stato semplicemente dimenticato.
Il COVEN aveva bisogno di un leader: formata da agenti provenienti da tutti i governi umani, l’organizzazione si era posta come obiettivo la salvaguardia dell’universo, impiegando metodi che però all’occhio esterno sarebbero sembrati poco ortodossi. Il COVEN fu la prima associazione umana a sapere dei Sovrani e degli Architetti, anticipando Valiant Sun sulle stesse conclusioni. Furono loro a fornire al fratello di Katherine i dati, in via segreta. Fu questo gesto a convincere una riottosa Venus Blue a prendere il comando delle operazioni COVEN. Rinunciò quindi ad una vita pubblica per agire dalle quinte, spesso riportando l’equilibrio fra forze galattiche o sradicando minacce che, lasciate a fermentare, sarebbero diventate letali per tutte le razze. Grazie ai fondi illimitati che donatori anonimi versavano nelle casse del COVEN (ribattezzato Martyr’s Coven in onore di Venus Blue), Katherine Chambers, sotto il falso nome in codice di LightRunner, continuò a difendere la galassia – anche se l’idealismo della giovinezza finì per essere soppiantato da una vena cinica e pragmatica.

Dopo recenti sviluppi, Venus Blue ha sciolto il COVEN: la sua missione, però, non è ancora conclusa.

Katherine Chambers - Venus Blue

Spirit of the Galaxy QuantumStar