Spirit of the Galaxy

Il Confine dei Mondi

Una volta ottenuta la fonte Vector Rose vagò alla ricerca della Vanguard, come se stesse cercando qualcosa da loro. Sono parecchie le situazioni in cui lei e il gruppo si sono scontrati, ma nella loro ultima battaglia, sullo sfondo di un pianeta degli Architetti, Rose decise di utilizzare la Fonte.

E’ probabile che Vector Rose volesse utilizzarla per neutralizzare la minaccia rappresentata dagli Architetti, ma non ottenne l’effetto sperato. Forse fu l’interferenza della Vanguard, forse fu la presenza di Janet, forse l’oggetto era malfunzionante, nessuno lo saprà mai; fatto sta che quando la Fonte fu attivata l’universo collassò in un paradosso spazio temporale.

Solo l’equipaggio della Vanguard riuscì a sistemare il paradosso e a “riavviare” l’universo viaggiando attraverso il tempo, durante alcuni eventi significativi – come la nascita di Janet – fino al giorno in cui i Progenitori gettarono i semi per la nascita delle razze senzienti dell’universo. L’equipaggio della Vanguard era lì a impedire che i Progenitori fossero fermati, salvando loro stessi nel futuro.

Quando il tempo riprese a scorrere, tutto sembrava essere tornato alla normalità: i nostri eroi tornarono alla vita di tutti i giorni, ma qualcosa era cambiato…

L’universo era diverso, e il mondo sapeva degli Architetti. Esistevano ancora, ma le nazioni galattiche ne erano a conoscenza, pronte a combatterli. Forse dopotutto il piano di Rose consisteva proprio in questo.

Comments

Rosiello

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.