Vendari

Popolazione stimata: Sconosciuta
Lingue nazionali: Gendar, ma tra di loro comunicano in modo misterioso
Tipo di governo: Coscienza collettiva
Capo dello stato: Nessuno
Capitale: Valkos
Sistemi Controllati: due

Visione d’insieme

I Vendar sono la razza più recente ammessa al consiglio della Stellar League (secondi solo agli umani in ordine di tempo). Esseri artificiali, i Vendar sono la manifestazione della tragedia che ha colpito il loro sistema Valkos: i Vendar originari furono annientati dai Gorash. I pochi superstiti, all’epoca tagliati fuori dalla SL a causa della distanza dal governo centralizzato, affidarono la loro conoscenza a cloni artificiali perché mandassero un messaggio alle altre popolazioni (messaggio pervenuto con secoli di ritardo). I cloni artificiali assunsero il nome dei creatori e, costruendosi a vicenda, nel corso degli anni ricacciarono i Gorash, a loro volta distrutti poi dai Kedron. Dotati di pensiero fin dall’inizio, i nuovi Vendar ricostruirono la civiltà per quanto fu loro possibile; i loro corpi, seppur parzialmente organici, sono sterili e devono costruirsi all’interno di immense catene di montaggio, ultima eredità dei primi Vendar e tesoro inestimabile strappato agli artigli dei Gorash.
I Vendar vivono un’illusione da loro stessa creata: ricevono un imprinting che li fa interagire in un’imitazione di vita organizzata, laddove invece sono esseri del tutto autosufficienti che non necessitano di lavori o altre imposizioni sociali comuni alle altre razze. C’è una fazione al loro interno che vorrebbe boicottare l’imprinting, promuovendo la penetrazione in altri sistemi, senza contare lo sviluppo delle loro identità. È infatti grazie a questa fazione che i Vendar hanno ottenuto il riconoscimento di razza dalla Stellar League, iniziando pian piano a ricoprire ruoli di un certo spessore.
Il loro governo è una sorta di oligarchia formata dai membri più antichi dei Vendar, coloro che non hanno subito l’imprinting. Le decisioni vengono prese a maggioranza. La Stellar League appoggia apertamente gli “abolizionisti” ma, per rimanere fedele ai propri principi, si è astenuta dal fare pressioni.
Fisicamente sono quanto di più simile alla forma umana, indizio che i Vendar originali avessero un DNA simile se non del tutto uguale a quello Terrestre o Shii. Sul corpo “organico” sono però visibili alcune parti cibernetiche e meccaniche che ne tradiscono la natura artificiale. Tendono ad essere piuttosto “belli” in quanto progettati come “forma ideale” dai loro creatori. Maschi e femmine vengono creati in egual misura.
Sono capaci di sentimenti, eppure a un occhio allenato risulta quasi evidente che questi siano frutto di programmazione. Possono dimostrare affetto per qualcuno, e non sono rari i casi di Shii, Umani, Karshian o Hydrani che abbiano stretto relazioni sentimentali con loro. Esistono anche situazioni in cui il software di un singolo Vendar sia stato violato e riscritto, rendendo l’individuo virtualmente schiavo di altri. Fortunatamente ogni Vendar utilizza un algoritmo di sicurezza differente e quindi i casi di questo genere sono rari, ma non sconosciuti. La SL ha deciso che il tentativo di riprogrammare un Vendar sia un reato molto grave, ma ci sono stati casi di signori del crimine che ne hanno posseduto almeno uno come guardia del corpo.
Le loro tecnologie sono in via di studio da parte di altre razze e si presume aiuteranno la Stellar League (e, di riflesso, la UGN) a fare un passo in avanti di almeno cinque secoli nel giro di poche decadi. Non esistono meccanici e ingegneri migliori in tutta la galassia ma tendono a produrre solo per il loro pianeta. Come gli Zeldran, sono stati introdotti al denaro solo da poco: se ne disfano o lo accumulano senza investire. D’altronde, Valkos ha tutto ciò di cui hanno bisogno, senza contare che non mangiano o necessitano di altro sostentamento esterno. La capitale di Valkos sembra l’opposto di Kagrath II: non c’è umanità né bellezza, solo una distesa di macchinari e moduli abitativi.
I loro soldati sono superati solo dai Kedron qualora ricevano l’imprinting da guerra; non subiscono gli effetti della paura o del terrore, e, immuni alla stanchezza, possono combattere per intere settimane.

Vendari

Spirit of the Galaxy QuantumStar