Unione Terrestre

Popolazione sui pianeti: 21,6 Miliardi
Popolazione su stazioni orbitali: 600 Milioni
Lingue nazionali: Korielov, Hongwui. Nuanglico, Gerniano
Tipo di governo: Repubblica Parlamentare
Capo dello stato: Capo del Consiglio Serge Cyninde
Capitale: Port Oasis su Gaea
Sistemi Controllati: Aquila, Crux, Loki, Malkovic, Achilles, Solare, Dehianira, Meridia, Kalash, Herbert. Gaea
Conio: U-Bucks (1B = 1C)

Vista d’insieme

La Terra è la culla dell’umanità, dalla quale si librò alla fine del 21° secolo per raggiungere le stelle. A tutt’oggi è il pianeta più popoloso tra tutti quelli abitati dalla razza umana, ma per un certo periodo è stato anche quello più in crisi. Durante il dominio dell’Unione Terrestre i contatti con il pianeta Terra furono limitati, mentre il governo esercitava le sue funzioni da una stazione in orbita. I motivi di questa chiusura sono ancora da scoprire, senza che nessuno possa offrire una risposta (e gli Unionisti non sembrano voler collaborare in tal senso). Documenti dell’epoca segnalano un black-out nella rete dei computer a livello planetario, seguita da un crollo delle borse e un periodo di enorme confusione. Ci sono anche prove di una pestilenza che uccise milioni di persone nei mesi di oscurantismo che seguirono.
Nulla di quell’epoca è certo; tutto quello che le altre nazioni conoscono è che tutti i contatti con la Terra furono interrotti, e l’accesso al pianeta negato. Nelle decadi successive arrivarono i pochi messaggi inviati dalle sonde, le immagini mostravano massicce devastazioni ecologiche causate da bombe a neutroni e armi batteriologiche incontrollate, mentre le rare comunicazioni radio intercettate raccontavano di orrende atrocità e barbarie. Una delle cause ipotizzate fu che, siccome le antiche nazioni terrestri erano ancora formalmente esistenti, ci fu un violento conflitto per accaparrarsi il dominio dell’Unione. Questo conflitto non fece altro che inasprire il governo in orbita che, per mantenere la sua indipendenza, costrinse i belligeranti all’isolamento fino a portarli alla distruzione.
Quando furono ristabilite le comunicazioni e il governo riportato sul pianeta, l’Unione prese potere non solo sui sistemi extrasolari, ma anche sulla Terra stessa, ponendo fine alle antiche nazioni terrestri. In realtà quasi metà del pianeta è a tutt’oggi in uno stato di guerra civile, e questo stato di debolezza la portò a perdere la presa su gran parte dei sistemi colonizzati. Solo recentemente, con la guerra contro i Rinnegati l’Unione è riuscita a riprendere possesso di un gran numero di sistemi, ponendosi di nuovo come una superpotenza nella galassia. Non volendo affrontare l’Unione nel suo territorio, le altre nazioni le permisero di fare come desiderava, solo ora si stanno pentendo dell’errore.

Cultura

Come perla della corona coloniale umana la Terra è un favoloso mosaico di culture, religioni e lingue. Secoli di guerre hanno solo rinforzato i legami fra le etnie, mantenendo vivi i vecchi linguaggi e le tradizioni. D’altra parte molte di queste antiche tradizioni sono state abbandonate per amor di uniformità e sopravvivenza su altri mondi.
In tempi recenti, l’Unione è diventata la capitale artistica della Galassia. Ogni giorno, navi cariche di opere d’arte lasciano lo spazio Unionista per commerciare questi pezzi della storia dell’umanità. Questo unito alla presenza delle uniche strutture più antiche dell’umanità rendono la Terra invidiata da tutte le nazioni, almeno culturalmente.
D’altra parte gli Unionisti sono arroganti e pretenziosi; credono che gli abitanti delle altre nazioni siano dei sempliciotti che possono solo trarre beneficio dal loro dominio. I visitatori stranieri sono raramente trattati bene al di fuori dei consolati diplomatici e delle città turistiche. Sebbene il linguaggio utilizzato normalmente dalla diplomazia sia il Nuanglico, gli Unionisti che possono farlo preferiscono deridere i loro visitatori parlando lingue usate solo sulla Terra, come il Cinese o l’Arabo.

Politica

L’Unione è un classico governo imperialista. Insoddisfatto dalla situazione attuale tenta di riguadagnare il controllo sulle varie nazioni della galassia che divennero indipendenti. Il governo rivendica i suoi diritti di dominio sulle nazioni galattiche citando il fatto che, parecchi secoli prima, la Terra era effettivamente padrona dello spazio esplorato, per fare ciò pressano costantemente gli altri governi e le UGN in modo che concedano all’Unione sempre più potere. Fino ad ora, ovviamente, le loro richieste sono state ignorate.
Quaranta consiglieri formano il consiglio dell’Unione e, sebbene ognuno di loro possa concorrere per una posizione nel consiglio, il processo di elezione è fortemente corrotto a causa delle sue radici nel precedente governo militare. Siccome l’Unione è, in accordo alla sua costituzione, un’organizzazione soprannazionale “libera da influenze ribelli”, i voti del personale militare sono maggiormente presi in considerazione, con i voti dei civili che servono solo per eventuali ballottaggi. Questa politica ha portato il concilio a diventare militarista e imperialista. L’attuale capo del consiglio, incaricato di mantenere l’ordine durante le riunioni, è Serge Cyninde, che ha tenuto la posizione per tre anni. Nonostante sia un militarista, è stato abbastanza imparziale all’interno del consiglio permettendo ad ogni fazione di dire la sua.
A dispetto di quello che si potrebbe pensare, l’Unione prova a mantenere relazioni cordiali con il resto delle nazioni. Sfortunatamente per loro, ogni nazione ha qualche ragione per essere sospettosa nei riguardi di questi tentativi diplomatici. Nella Federazione Mercantile sono preoccupati dal fatto che gli obbiettivi dell’Unione possano compromettere l’esistenza di una potenza commerciale neutrale come la loro. Per quanto riguarda la Confederazione, la guerra con l’Unione ha scatenato un odio profondo e anche se il problema dei Rinnegati e la presenza di potenze aliene suggerisca di appianare le differenze, le relazioni diplomatiche fra le due nazioni sono notevolmente fredde.

Scienza e esercito

La maggior parte della tecnologia dell’Unione è stata sviluppata nel sistema Malkovic durante l’epoca dell’isolamento. E’ abbastanza avanzata, ma ancora un po’ indietro rispetto agli equivalenti Confederati. La sfiducia nei confronti dell’Unione ha prevenuto una fuga di conoscenze e le spie Unioniste si sono rivelate meno abili a “Recuperare informazioni” di quelle del Compact. Ciò nonostante l’Unione ha fatto del suo meglio per rendere il più confortevole possibile la vita per i suoi cittadini – uno sforzo considerevole calcolando la popolazione media dei pianeti Unionisti in relazione con quella degli altri pianeti.
La biosfera della Terra si sta lentamente riprendendo. Nel frattempo l’Unione ha costruito enormi arcologie autosufficienti per dare una casa sicura alla sua gente. La più grande di queste arcologie è Greater York, costruita sui resti di New York City. Greater York, alta oltre 500 metri e estesa per alcune centinaia di chilometri quadrati, contiene anche il palazzo del consiglio – un grande tributo al monolitico potere che l’Unione desidera.
Buona parte dell’impressionante forza lavoro Unionista è assegnata a progetti militari, dalla ricerca basilare alla produzione di massa. L’obbiettivo principale dell’Unione era, fino a poco tempo fa, la costruzione di massicce navi da guerra, un modo di ragionare un po’ datato, ma che aveva dato vita ad una temibile flotta da guerra. Negli ultimi anni si è però visto un crescente interesse per la tecnologia degli Exo-Gear, interesse culminato nella costruzione di prototipi estremamente costosi. Considerando le dimensioni della marina Unionista molti temono il giorno in cui concentrerà tutte le sue attenzioni nello sviluppo di Exo-Gear.

Commercio e Industria

Le compagnie che si allontanarono dalla Terra durante il periodo di isolamento trovarono nello spazio circostante, specialmente in Marte, un terreno fertile per i loro prodotti. Incapaci di recuperare in tempi brevi il divario tecnologico, ottennero però grandi vantaggi dalla politica imperialista dell’ultimo periodo di vita dell’Unione recuperando altrove tecnologie e strutture. In breve tempo le altre nazioni si resero conto di ciò che stava succedendo, ma queste compagnie avevano recuperato molta della loro antica gloria, così come avevano acquisito molta dell’arroganza dell’Unione.
Le compagnie Unioniste continuano a chiedere trattamenti speciali, punti minerari scelti e altre concessioni dai loro “inferiori”. Ciò ha portato a molti conflitti specialmente nei pressi di Exagon e Taranda dove i coloni rifiutarono di cedere le loro terre alle corporazioni. Exagon in seguito chiese la protezione della Confederazione, ma Taranda è ancora indipendente e tutt’ora luogo di scontri. Per lo più si tratta di sparatorie e risse occasionali, ma è solo questione di tempo prima che le compagnie si decidano a prendere provvedimenti più severi.
Con la sua biosfera avvelenata la Terra deve importare cibo, minerali e terraformatori da altri pianeti per riuscire a curare il pianeta. I Terrestri odiano la loro dipendenza da altri mondi e sono spesso irrazionalmente di mano pesante quando si tratta di negoziare sui prezzi, un comportamento che molti mercanti troverebbero divertente se non fosse supportato da una forza militare dal “grilletto facile”. Molti sospettano che l’Unione stia pagando numerosi pirati e mercenari in modo da rubare beni per evitare di riempire le casse di nazioni che considerano ancora colonie.
Molte industrie pesanti sono localizzate in orbita o sulla superficie attorno a città e spazioporti. L’inquinamento atmosferico ora è un problema molto meno grave di quanto lo fosse in passato, dato che le industrie più inquinanti si trovano nello spazio, dove è più facile riciclare le scorie grazie anche all’energia pressoché infinita fornita dai soli.

Unione Terrestre

Spirit of the Galaxy Rosiello