Keroon

Popolazione stimata: Circa 4,5 Miliardi
Lingue nazionali: Kedron, Lingua di Battaglia
Tipo di governo: Feudale a Clan
Capo dello stato: Nessuno
Capitale: Chak’Thar
Sistemi Controllati: tre

Visione d’insieme

I Kedron sono l’antitesi dei cugini Acron. Nativi dello stesso sistema solare, il loro pianeta Chak’Thar li ha messi a dura prova: gravità maggiore, condizioni climatiche perennemente avverse e terreno arduo da coltivare hanno fatto evolvere diversamente i Kedron. Sono Acron più alti e massicci, tendenti ad avere le gambe e le braccia corte ma più muscolose. Il carapace è identico; hanno sviluppato capelli e barbe, che portano acconciati nei modi più disparati. La passata organizzazione tribale ha lasciato segni evidenti anche dopo l’unificazione sotto un unico consiglio militare: non è infatti raro che due famiglie di Kedron invochino le antiche leggi per massacrarsi a vicenda. La loro espansione nel sistema fu tanto rapida quanto brutale: stando alle studiose Karshian, almeno due razze devono a loro il loro annientamento totale e solo una grave sconfitta inflitta dagli Shii ha rallentato la loro espansione. Singolare la loro tecnologia, comunque capace di farli muovere nello spazio. I loro ingegneri bellici sono fra i più pagati e ricercati dall’attuale League. Rimanevano però sempre indietro rispetto agli Acron, che riuscirono a scappare solo grazie a navi più veloci.
Ad un certo punto, i Kedron riuscirono a creare un impero unificato che mantenevano stabile tramite violenza e oppressione. La sua caduta fu determinata non dalle popolazioni assoggettate, bensì dall’arrivo di una genia mostruosa nota come Gorash, dalla fisionomia a metà fra l’insetto e il rettile. Il loro numero era spaventoso e i Kedron diedero fondo a quasi tutto il loro esercito per arginarne l’avanzata. Per assurdo, salvarono il resto della galassia, ed è per questo che la prima Stellar League diede loro un posto nell’alleanza invece di combatterli fino all’estinzione. Ridotti nel numero e nella forza militare, si ritirarono su Chak’Thar e nei sistemi da loro colonizzati, finché non furono di nuovo pronti ad espandersi. Ad oggi, i loro metodi sono meno sanguinari e generalmente tollerati, ma la League deve costantemente tenerli d’occhio per evitare violenze.
I Kedron si sono ritagliati un posto d’onore nell’esercito della League: hanno unità formate solo da loro simili e vengono impiegati come plotoni d’assalto pesante. Gli ufficiali li mandano spesso in missione per evitare che comincino ad uccidersi fra sé per noia. Alcuni arrivano ad essere ufficiali pluridecorati, soprattutto in seguito alle battaglie con i Gorash, ancora una minaccia per alcuni sistemi.
Altri ancora sono diventati mercenari, mentre una percentuale ridotta, pur senza dimenticare la loro natura, si è integrata nella League e lavora allo sviluppo armamenti.
La loro società, quella ancora su Chak’Thar, è rigidamente suddivisa in due: guerrieri e tutti gli altri. I guerrieri sono di ambo i sessi, chiunque sia in grado di combattere viene visto come combattente. I giovani vengono tenuti sotto osservazione per deciderne l’attitudine; se giudicati non idonei al combattimento vengono riassegnati come operai o, quelli più intelligenti, come scienziati o ricercatori. Clan e famiglie sono ancora l’organizzazione sociale standard di Chak’Thar; si spartiscono il territorio a suon di guerre o faide. Il consiglio militare, eletto tramite combattimento, cerca di sedare queste scaramucce ma spesso fallisce nel suo intento unificatore.
I Kedron sono estremamente religiosi: le loro divinità rappresentano i vari aspetti della guerra e della violenza. Questo pantheon è conosciuto come Sanguinari Silenziosi poiché in tempo di pace rifiutano di parlare con i loro adoratori. Ciononostante, i loro precetti sono stati accettati dalla League poiché non incitano esplicitamente alla guerra. I sacerdoti dei Sanguinari Silenziosi sono definiti Sciamani Scarlatti e solo dopo aver dimostrato di poter invocare il Vigore Cremisi in battaglia possono aspirare a tale carica. Vengono tenuti in grande considerazioni e svolgono ruoli di consiglieri per le organizzazioni locali. I Kedron tendono alla superstizione ed interpretano ogni minimo ostacolo come l’ennesima prova da superare agli occhi dei Sanguinari Silenziosi.
Coloro che hanno deciso di vivere al di fuori di Chak’Thar accettano, almeno formalmente, le leggi dei vari sistemi.
I Kedron sono rissosi, violenti nelle azioni e nelle parole; diffidano di tutti, soprattutto degli Acron, che considerano i loro “cugini storpi”, e nutrono un timore quasi reverenziale nei confronti dei Karshian, specialmente donne, in quanto troppo lontane dal loro modo di pensare. Rispettano gli Shii per la sconfitta subita e disprezzano gli Hydrani. Come soldati della League sono i combattenti più formidabili in assoluto. I pochi che negli anni si sono guadagnati il rispetto e la stima dei Kedron sostengono di non riuscire a trovare alleati più affidabili e leali.
Nella loro visione delle cose, i Prime Knights, a dispetto della razza, sono onorevoli in quanto combattenti.

Keroon

Spirit of the Galaxy QuantumStar